FacebookLinkedinTwitter

Eventi

Cineforum Risorse Umane "Il diritto di contare"

Giovedì 15 marzo 2018 - ore 18.00
Auditorium UBS Manno (parcheggi gratuiti)

Al termine della proiezione Fiorenza Bergomi, Procuratore Pubblico, avrà il piacere di commentare il film. Fiorenza Bergomi nasce a Mendrisio, studia presso l'Università di Zurigo dove consegue la laurea in Diritto. Intraprende poi la carriera di avvocato e nel 2001 viene nominata Procuratore Pubblico, mentre dal 2013 diviene Procuratore Capo.

TRAMA DEL FILM
Ci sono storie che, davvero, vale la pena vengano raccontate. La storia di Katherine Johnson e delle colleghe Dorothy Vaughn e Mary Jackson, è senza dubbio una di quelle. Dopo il libro che ha dedicato loro Margot Lee Shetterly, questo è il film diretto da Theodore Melfi che racconta la storia vera della matematica, scienziata e fisica afroamericana Katherine Johnson, che collaborò con la NASA, sfidando razzismo e sessismo, tracciando le traiettorie per il Programma Mercury e la missione Apollo 11.

Il diritto di contare è un film del 2016 (127 min.), con Taraji P. Henson, Octavia Spencer, Janelle Monáe, Kevin Costner, Kirsten Dunst, Jim Parsons, Mahershala Ali, Aldis Hodge, Glen Powell e Kimberly Quinn.

Entrata libera.
Seguirà un rinfresco offerto dall'associazione.

I posti sono limitati: è quindi necessaria l'iscrizione alla serata entro il 1. marzo 2018

pdf  Locandina Il diritto di contare

Benessere e performance

Martedì 24 ottobre 2017 dalle 18.00 alle 19.30

Villa Sassa, Lugano

Conferenza con

Rosanna Gallo, psicologa del lavoro, specializzata in Benessere organizzativo e Gianni Vivi, ingegnere e psicosociologo delle organizzazioni.

Programma dell'incontro

• Perché il benessere organizzativo è un asset strategico
• Dalle malattie psicosociali alla felicità in azienda
• Risultati delle ricerche in Europa e nel mondo
• Promuovere il benessere organizzativo: linee guida
• Esempi di applicazione

Iscrizioni entro il 20.10.2017

pdf  Locandina Benessere e performance

benessere

CULTURA D'IMPRESA: UNA MODA O UN ELEMENTO FONDAMENTALE?

Conferenza con

Andrea Frei, consulente e coach per conto proprio (Andrea Frei Consulting), lavora presso Avaloq nella funzione "Culture & Leadership"

lunedì 9 ottobre 2017 dalle 18.00 alle 19.30 ca.

Hotel Villa Sassa, Lugano

cultura organizzativa top

Grandi aziende hanno messo la cultura d'impresa come parte imprescindibile della loro vita aziendale e la considerano un fattore critico di successo.
Ad esempio, Google dà grande risalto alla vita in azienda (Google Campus), Zappos mette insieme cultura, stile di vita e comunità ("Beyond the box"), Netflix dedica alla propria cultura (Freedom&Responsibility) un intero deck, una sorta di Bibbia, Boston Consulting Group parte dal contesto generale per impostare i propri processi di cambiamento, Salesforce è fondata sul concetto di "Ohana" che nelle Hawaii significa famiglia.

Che senso ha dunque parlare di "Organizational Culture" oggi? E' un tema anche per noi? E che ruolo ha e cosa comporta? In sostanza, cosa ce ne facciamo? Che cosa ci dà?
L'intento è di provare ad approfondire insieme i temi che ruotano intorno alla cultura d'impresa: in particolare, la Leadership in relazione al contesto interno ed esterno all'azienda. Si tratta di capire, ad esempio, la relazione fra aspetti tipici di una gestione organizzativa orientata al profitto (performance, competitività, innovazione) con gli aspetti sociali del vivere insieme (clima, etica, identità), quelli individuali (motivazione, bisogni, convinzioni) o collettivi (la comunità o il gruppo di appartenenza).
E quindi anche di decidere quali approcci o metodi utilizzare in funzione dell'aspetto che si vuole considerare (psicologia della cultura, antropologia sociale, sociologia dei consumi, marketing?) e della finalità ultima di un lavoro sulla cultura organizzativa.

Posti limitati - Entrata gratuita su iscrizione entro il 02.10.2017

pdf  Locandina Cultura d'impresa

 

RISCHI PSICOSOCIALI E STRESS

SERATA D'APPROFONDIMENTO CON

Avv. Raffaella Martinelli Peter, specialista FSA in diritto del lavoro

Raffaella Delcò, economista, psicologa ATP/FSP, specializzata in psicologia del lavoro e delle organizzazioni

Gianluca Chioni, capo dell'Ufficio dell'Ispettorato del lavoro della Divisione dell'economia

 Mercoledì 6 settembre 2017 dalle 18.00 alle 19.30 ca.

LAC Lugano Arte e Cultura

(sala refettorio al piano terra del Convento degli Angioli - chiostro)

 rischi psicosociali

Ritmi di lavoro più intensi, scadenze ravvicinate, evoluzione tecnologica ed una sempre maggiore richiesta di flessibilità sono tra i principali elementi che aumentano la pressione percepita dall’individuo sul proprio posto di lavoro, che portata ha questo trend? Quali sono i rischi? È possibile individuarne i sintomi e prevenirne le cause?
Queste sono alcune delle domande alle quali i relatori della serata proveranno a dare una risposta. Abbiamo scelto tre relatori che porteranno contributi da tre prospettive differenti: quella giuridica, quella psicologica e quella dell’ispettorato del lavoro. I partecipanti potranno interagire, portando anche le loro esperienze e contributi, quali professionisti Risorse Umane, su questo interessante tema.

Entrata libera su iscrizione - posti limitati

Iscrizioni entro il 31.08.2017

Al termine della conferenza avremo il piacere d'offrire un ricco rinfresco in collaborazione con LA FONTE - Fondazione a sostegno della persona disabile.

pdf Rischi psicosociali e stress

Cineforum

cineforum hr giugnoHR-Young-logo  

 

Giovedì 8 giugno 2017, ore 18.00

Auditorium UBS, Via Cantonale, Manno (parcheggi gratuiti)

Kenia, scenario di guerra e Londra, all’interno di un ufficio governativo. Grazie all’utilizzo di un drone, a Nairobi viene individuato un pericoloso gruppo di fondamentalisti che sta preparando un attentato. I governi inglese e americano vogliono agire per bloccarli ma, per una serie di imprevisti, si continua a rimandare l’azione. Il film, pur non trattando temi direttamente collegati alle Risorse Umane, ben si presta ad una lettura in chiave HR di tematiche attuali e molto importanti. Sono infatti molte le domande poste dal film che procede con una tensione crescente ben costruita e in grado di coinvolgere lo spettatore. Viene messa in scena una situazione limite che serve agli autori per aprire una discussione probabilmente necessaria sull’estenuante gioco dello scaricabarile: la lotta contro il tempo prende il via, ai partecipanti è richiesto di prendere una decisione in una situazione difficile che appare sempre più inevitabile…

“Il diritto di uccidere” è un film del 2015 (121 min.), con Helen Mirren, Aron Paul e Alan Rickman.

Al termine della proiezione Roberta Arnold, Procuratore Pubblico ed ufficiale della Giustizia Militare, avrà il piacere di commentare il film. Nata a Lugano, dopo gli studi a Berna, Sheffield e Tel Aviv, si specializza in diritto penale internazionale ed umanitario a Nottingham, conseguendo il dottorato nel 2003 a Berna. Intraprende poi la carriera come consulente in diritto dei conflitti armati e penale internazionale per il Dipartimento della difesa ed il Ministero Pubblico della Confederazione. Il 1. febbraio 2015 entra in carica come Procuratore Pubblico del Canton Ticino.

Entrata libera - posti limitati - iscrizioni entro il 25.05.2017

 pdf  Invito Cineforum Il diritto di uccidere

Diventa socioiscrizioni